Community
Seleziona una lingua
Crea percorso fino qui Copia il percorso
Bici da corsa

Passo Rolle - Primiero

Bici da corsa · San Martino di Castrozza, Primiero, Vanoi
Responsabile del contenuto
VisitTrentino Partner verificato 
  • Passo Rolle - Primiero
    Passo Rolle - Primiero
    Foto: VisitTrentino, VisitTrentino
m 1500 1000 500 20 15 10 5 km
Quella del Passo Rolle, con partenza da Siror a Primiero, è una salita lunga, ma pedalabile. Le punte massime di pendenza sfiorano l’11 per cento. La strada del Grappa Passo Rolle è entrata nella leggenda del grande ciclismo quando nel 1937 segnò il debutto delle Dolomiti nella corsa rosa. 
media
Lunghezza 22,5 km
3:41 h.
1.411 m
147 m
1.970 m
707 m
Immagine del profilo di VisitTrentino
Autore
VisitTrentino
Ultimo aggiornamento: 29.01.2018
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1.970 m
Punto più basso
707 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Tipo di strada

Mostra il profilo altimetrico

Indicazioni sulla sicurezza

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Fiera di Primiero - Siror (711 m)
Coordinate:
DD
46.174740, 11.827730
DMS
46°10'29.1"N 11°49'39.8"E
UTM
32T 718264 5117350
w3w 
///dividi.abitui.aspro
Mostra sulla mappa

Arrivo

Passo Rolle

Direzioni da seguire

Fu Gino Bartali a scollinare per primo, posizione che mantenne fino al termine della tappa a Merano. Il Passo si trova sul tracciato segnato dagli austriaci a fine ‘800.

La salita, nonostante il chilometraggio sfiori i 23 chilometri, non è difficile. L’importante è non farsi prendere dalla voglia di strafare. In questo caso, dopo lunghi sforzi, anche le pendenze minime cominciano a farsi sentire. I primi chilometri sono morbidi, poi si inizia a salire davvero. A sinistra c’è la catena del Lagorai a destra le Pale di San Martino uno dei nove gruppi montuosi iscritti nella lista dei beni naturali riconosciuti dall'Unesco, patrimonio dell'Umanità. Pochi tornanti spezzano la scalata. Il tratto più duro arriva dopo circa 8 chilometri, ma è solo un dente di poche centinaia di metri. Dopo circa 14 chilometri si transita a San Martino di Castrozza, località turistica di notevole fascino. Per arrivare in cima mancano ancora 9 chilometri, con il tratto più ripido all’uscita dal paese. Poi si sale regolari, con la strada che abbraccia la montagna in una lunga serie di tornanti. L’arrivo si presenta pianeggiante in una depressione di prati tra le valli dei torrenti Travignolo e Cismon. Sullo sfondo le Pale di San Martino, custodi severe di pascoli, di trincee, di imprese alpinistiche e, oggi, di un turismo fatto di piste da sci e ascensioni in parete.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Coordinate

DD
46.174740, 11.827730
DMS
46°10'29.1"N 11°49'39.8"E
UTM
32T 718264 5117350
w3w 
///dividi.abitui.aspro
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Percorsi consigliati nei dintorni

 Questi consigli sono stati generati automaticamente dal sistema.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
media
Lunghezza
22,5 km
Durata
3:41 h.
Salita
1.411 m
Discesa
147 m
Punto più alto
1.970 m
Punto più basso
707 m

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio