Community
Seleziona una lingua
Crea percorso fino qui Copia il percorso
Via ferrata Percorso consigliato Tappa 2

Dolomiti Palaronda Ferrata Quick Tour Nord - tappa 2

· 1 review · Via ferrata · Pale di San Martino
Responsabile del contenuto
APT San Martino di Castrozza Partner verificato  Explorers Choice 
  • get VERTICAL - SALEWA - San Martino di Castrozza
    Foto: ApT San Martino, APT San Martino di Castrozza
m 2800 2600 2400 2200 2000 6 5 4 3 2 1 km
Le proposte Palaronda Ferrata Quick Tour sono pensate per gli amanti delle Vie Ferrate, che hanno a disposizione però soltanto pochi giorni.
media
Lunghezza 6,8 km
5:00 h.
791 m
775 m
2.865 m
2.155 m
La proposta Quick Tour Nord si sviluppa sul versante settentrionale del massiccio delle Pale di San Martino e comprende la Ferrata delle Farangole e la Bolver Lugli al Cimon della Pala, recentemente rinnovata. I pernottamenti avvengono al Rifugio Mulaz e al Rifugio Rosetta, con partenza e arrivo da Passo Rolle.
Immagine del profilo di ApT San Martino
Autore
ApT San Martino
Ultimo aggiornamento: 25.01.2020
Difficoltà
media
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
2.865 m
Punto più basso
2.155 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Indicazioni sulla sicurezza

1) preparate il vostro itinerario
2) scegliete un percorso adatto alla vostra preparazione
3) scegliete equipaggiamento e attrezzatura idonei
4) Consultate I bollettini nivometereologici
5) partire da soli è più rischioso
6) lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
7) non esitate ad affidarvi ad un professionista
8) fate attenzione alle indicazioni e alla segnaletica che trovate sul percorso
9) non esitate a tornare sui vostri passi
10) in caso di incidente date l’allarme chiamando il numero breve 112

Consigli e raccomandazioni aggiuntive

ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi
booking@sanmartino.com
+39 0439 768867

Partenza

Rifugio Mulaz (2.556 m)
Coordinate:
DD
46.311342, 11.838264
DMS
46°18'40.8"N 11°50'17.8"E
UTM
32T 718533 5132556
w3w 
///emessa.seppie.calzini

Arrivo

Rifugio Rosetta

Direzioni da seguire

Dal Rifugio Mulaz (2.571 m. s.l.m.) si sale in direzione sud verso la Forcella Margherita (2.655 m. s.l.m.) lungo il sentiero 703, ai piedi della Cima del Focobon. Dopo circa una mezz’ora, si imbocca la Ferrata che porta al Passo delle Farangole (2.814 m. s.l.m.) per scendere poi lungo la Val Grande in direzione Val delle Comelle, sul percorso dell’Alta Via delle Dolomiti n. 2 fino a quota 2.290 m. s.l.m. Si costeggia quindi il versante settentrionale della Val delle Comelle in leggera salita, per raggiungere il Pian dei Cantoni (2.313 m. s.l.m.) e risalire poi al Rifugio Rosetta (2.581 m. s.l.m.).

Possibile variante: dalla Val Grande, prima di scendere verso l’orrido delle Comelle, si imbocca il sentiero 716 in direzione Bivacco Brunner (2.667 m s.l.m.) e risalire poi verso la Cima della Vezzana (3.192 m. s.l.m., la più alta del gruppo delle Pale di San Martino) per la Ferrata Gabitta d’Ignoti. Dalla Cima Vezzana, si scende poi in direzione Passo Travignolo e successivamente per la Val dei Cantoni lungo il sentiero 716, per risalire al Passo Bettega (2.660 m. s.l.m.) e raggiungere quindi l’altopiano delle Pale di San Martino e il Rifugio Rosetta (2.581 m. s.l.m.).

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Mezzi pubblici

www.ttesercizio.it

 

Coordinate

DD
46.311342, 11.838264
DMS
46°18'40.8"N 11°50'17.8"E
UTM
32T 718533 5132556
w3w 
///emessa.seppie.calzini
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura

Scarponi da montagna o buone scarpe da Trekking, possibilmente in Gore-Tex
Zaino da montagna, comodo e robusto
Giacca antivento ed eventuali pantavento leggeri
Magliette, biancheria e calzini di ricambio
Pantaloni lunghi da Trekking, comodi per camminare
Pile o maglione pesante
Berretto, cappellino con visiera e guanti in pile
Asciugamano e sacco lenzuolo
Piccolo Kit di pronto soccorso, cerotti per vesciche
Borraccia o Thermos
Coltellino e pila frontale
Materiale informativo e cartina della zona
Bastoncini telescopici, per chi li trova comodi
Crema solare e macchina fotografica
Kit da ferrata (moschettoni, cordini, dissipatore)
Casco leggero da ferrata o alpinismo
Imbrago
Guanti da ferrata


Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

5,0
(1)
V erena
28.07.2020 · Community
Traumhaft aber anspruchsvoll. Diese Tour bietet unglaublich tolle Einblicke auf die Pala Hochebene und ist touristisch nicht so frequentiert wie der Rest der Dolomiten, dabei aber atemberaubend! Anspruch: die Zu- und Abstiege der Klettersteige bewegen sich permanent im T4/T5 Gelände und sind nur für geübte zu empfehlen. Trittsicherheit, Schwindelfreiheit und eine gewisse mentale Stärke sollte man mitbringen. Die Klettersteige selbst sind technisch nicht schwer (max. C). Wenn man vom Bolver-Lugli Klettersteig in Richtung Rosetta Hütte über das Bivacco Fiamme Gialle steigt, sollte man ggf. Steigeisen dabei haben. Wer diese Voraussetzungen mitbringt erlebt ein paar grandiose Tage!
Visualizza di più
Foto: V erena, Community
Foto: V erena, Community

Foto di altri utenti


Recensione
Difficoltà
media
Lunghezza
6,8 km
Durata
5:00 h.
Salita
791 m
Discesa
775 m
Punto più alto
2.865 m
Punto più basso
2.155 m
Panoramico Percorso consigliato

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio